Senza risposte

Senza risposte, senza pace e senza felicità, si seppellisce come un cumulo di macerie, emozioni negative, rancori, sensi di colpa che logorano la propria esistenza e quella altrui.

La liberazione dal peso di questi fardelli è essenziale, ma ancor più è necessario liberarsi dalla paura di affrontarli, ostacolo che blocca il fluire dei processi che apparentemente sembrano insormontabili.

In realtà l’accessibilità alla libertà esiste, ed è la via della libertà nella conoscenza essenziale di Sé stessi.

Trovare il coraggio, osservare con distacco e lasciar andare il rancore, la rabbia, la sofferenza non è una semplice formula di pensiero.

È la volontà, la forza, l’amore, il sapere nel trovare la via nel Bene Assoluto che mette fine alla meccanicità negativa del male.

La Spiritualità, i trattamenti energetici agiscono in maniera profonda ed esponenziale nella sfera individuale, nelle emozioni, nella mente, nel corpo.

L’elemento fondamentale è il congiungimento dell’io inferiore con l’io Superiore, in cui ha inizio la trasformazione dei processi.

Nello scettico c’è la negazione di conoscere la verità, in alternativa rimane in attesa di un giudizio migliore o suggerito da qualcuno e nel condizionamento compie le proprie scelte.

Nel ricercatore l’affermazione nella ricerca interiore diviene incessante nel richiedere ciò che è positivo, risolutivo. Tale scopo diviene conoscenza dell’essenziale, dell’Assoluto.

Nell’incertezza avvengono concretamente espansioni di malessere, coniugate da continui lamentii, la quale a sua volta “inquina” il campo energetico favorendo la stessa distruzione.

È bene essere consapevoli di come agiscono i pensieri, com’è bene essere in grado di valutare la qualità dei propri pensieri. Come si presta attenzione al cibo che si mangia e manifesta lo stato di benessere del nostro corpo, altrettanto i pensieri esprimono la qualità della nostra mente.

Non esiste alcun colpevole, né interiore né esteriore.

Esiste la conoscenza di sé stessi o l’ignoranza di sé stessi.

Tutto si esprime e si espande nella visione della mente, unico veicolo che può accedere alla vera conoscenza.

Le persone attorno a noi, anch’esse condizionano le nostre vite interagendo positivamente o negativamente nella sfera energetica; ciò accade costantemente, nel bene o nel male, dipende da come l’individuo percepisce, agisce, subisce ciò che avviene nell’attimo della manifestazione.

Ignaro e sprovvisto di protezioni, inconsapevole della Reale Esistenza e dell’Origine Naturale di Sé stesso, l’individuo subisce passivamente senza comprendere la causa del meccanismo del male.

Non esistono molte vie e non trova delegati che possano agire per proprio conto nel momento dell’abbandono.

È bene essere profondamente sinceri con sé stessi, ponendosi domande nella ricerca, tralasciando il futile e l’inutile.

La via della consapevolezza sta anche nella ricerca di una guida spirituale, dall’insegnamento e dall’aiuto concreto che essa sa offrire.

Coloro che dedicano la vita alla ricerca di Sé stessi comprendono che il tempo è limitato mentre lo spazio in Sè stessi è infinito.
cinziacichellero.com